CONVENTO OGGI MUSEO

Il convento di Sant’ Antonio costituisce un complesso di indiscutibile valore artistico ed ambientale. Costruito ai margini dell’abitato, è ubicato a ridosso della strada principale e domina con la sua mole la fitta trama edilizia che compone l’abitato.

Il Convento ha ospitato i frati Minori Osservanti fino al 1866, anno in cui le case religiose vennero soppresse. Presenta un portico quadrangolare al pianterreno coperto con volte a botte affrescate ed aperto verso l’esterno con una successione di archi a tutto sesto. La composizione delle arcate non si ripete al piano superiore che invece presenta semplici aperture sul chiostro.

Grazie all’ampiezza degli spazi, viene usato, in tempi diversi, come sede del municipio, come centro di ritrovo cittadino: fu infatti il primo posto in paese a ospitare il televisore. Ad acquistare la prima tv furono un gruppo di paesani, i quali avevano diritto a due posti, uno per se e uno per un parente o un amico. La tv permise anche la frequentazione a distanza della scuola media, in anni in cui la scuola media non era ancora presente in paese. La stessa sala, una delle più grandi, ha, per anni, ospitato i banchetti dei matrimoni che si celebravano in paese, questo fino all’inizio degli anni 80. Dopo il terremoto del 1980, fu adibito a scuola media, oggi invece ospita un museo.

GALLERY

GALLERY 360° 

Scopri gli altri punti di Interesse di San Martino

Prosegui il tuo percorso a SAN MARTINO